Una festa collettiva per l’apertura del nuovo centro di riabilitazione dell’AIAS

- Una festa collettiva per l’apertura del nuovo centro di riabilitazione dell’AIAS

Inaugurazione sede Aias di partinico - Aias Partinico

Sicilia | Dalle Sezioni

n.1 Gennaio – Aprile 2014 – AIAS ONLUS

La Sezione in provincia di Palermo ha inaugurato un nuovo ambulatorio per i disabili: oltre duemila i partecipanti alla cerimonia inaugurale. Un progetto che ha coinvolto moltissime persone e istituzioni, ognuno dei quali ha dato il proprio contributo.

Inaugurazione sede Aias di partinico - Aias PartinicoUn nuovissimo centro di riabilitazione, un punto di riferimento per i disabili della provincia di Palermo, nato grazie alle numerose donazioni, all’opera dei volontari, alla buona volontà di tanti che si sono uniti e che hanno messo in pratica le parole di padre Pino Puglisi: “Se ognuno di noi fa qualcosa, allora si può fare molto”.
Ed è proprio la frase pronunciata dal beato Puglisi, ammazzato dalla mafia, quella che si legge, impressa sul muro, mentre si entra nel centro di riabilitazione realizzato dalla sezione AIAS di Partinico. La struttura, un ambulatorio sito in via De Santi, è stata inaugurata nel pomeriggio di domenica 13 aprile durante una manifestazione che si è trasformata in una vera festa della città, alla presenza di oltre duemila partecipanti. L’ambulatorio  – ampio 380 metri quadrati – consentirà all’AIAS di partinico di effettuare 66 prestazioni riabilitative al giorno: non appena arriverà l’autorizzazione sanitaria (al momento si è in attesa della firma), l’AIAS potrà erogare attività di fisiochinesiterapia, logopedia e neuropsicomotricità. Bello, attrezzato con strumentazioni modrne, e totalmente privo di barriere architettoniche, l’ambulatorio si trova in un immobile ristrutturato di tutto punto e attrezzato grazie a numerose donazioni, che è stato preso in affitto da AIAS, ma i nove comuni del Distretto Sanitario 41, nel corso della manifestazione inaugurale hanno pubblicamente preso l’impegno di provvedere a pagare la locazione del locale.
Gli ideatori e creatori del Centro di riabilitazione per disabili sono il presidente dell’AIAS di Partinico dott. Rosario Rizzo e il giornalista Salvo Orlando.Inaugurazione sede Aias di partinico - Aias Partinico
Presenti al taglio del nastro, i sindaci e alcuni rappresentanti istituzionali dei Comuni del comprensorio partinicese: Balestrate, Borgetto, Camporeale, Giardinello, Montelepre, Partinico, San Cipirello, San Giuseppe Jato, Trappeto. A testimoniare l’importanza dell’evento, inoltre, la presenza del presidente nazionale dell’AIAS dott. Salvatore Nicitra, del direttore del dipartimento della riabilitazione dell’Asp 6 di palermo dott. Salvatore Russo, oltre al neuropsichiatra infantile di riferimento della sezione AIAS di Partinico Dott. Emanuele Trapolino, il Direttore della Neuropsichiatria Infantile del Distretto Carini-Partinico dott. Alfonso Geraci, i calciatori del Trapani Calcio Cristian Caccetta e Maurizio Ciaramitaro e il coordinatore del settore giovanile Giacomo Filippi, il Team Manager  del Palermo Calcio Igor Budan e il Direttore Operativo del Club Rosanero dott. Marcello Galli, il Presidente provinciale della FIGC di palermo dott. Stefano Saitta, la presentatrice di TGS studio stadio Eliana Chiavetta (impeccabile la sua performance), l’arcivescovo di Monreale Mons. Michele Pennisi.

Sul palco ad animare l’evento si sono esibiti numerosi artisti siciliani, fra cui il mago cabarettista Davide Tusa (in arte “Mago Plip”), l’imitatore Alessandro Gandolfo, l’attore cabarettista Dario Veca, lo speaker del Palermo Calcio Massimo Minutella (noto conduttore televisivo  su Antenna Sicilia con la sua trasmissione “Casa Minutella”), il rapper Giorgio Guli e i cantanti Michael Arcarisi ed Elena Soffietto, che ha partecipato come concorrente alla trasmissione Rai “Ti Lascio una Canzone”, condotta da Antonella Clerici. Aias Partinico Onlus Aias Partinico Onlus
Durante l’evento è stato proiettato un cortometraggio (prodotto dallo Studio Fotografico di Borgetto “Polizzi Video“) sulla nascita del Centro di Riabilitazione AIAS di Partinico, il cui testo, scritto a quattro mani dal presidente Rizzo e dal giornalista Salvo orlando è stato letto, per sua gentile concessione, dal famoso attore, conduttore televisivo e doppiatore Pino Insegno.
Un doveroso ringraziamento è andato anche all‘Istituto alberghiero “Danilo Dolci” di Partinico, guidato in modo encomiabile dal dirigente scolastico Maria Luisa Randazzo, che ha organizzato un servizio di catering eccellente, molto apprezzato dal pubblico presente, alla Protezione Civile di Partinico presieduta da Salvatore Zito, al Sicilconad, guidata dal presidente Francesco Messina e dal direttore generale Francesco Arena (coadiuvati dal prezioso  supporto del coordinatore del settore marketing, Dott. Giovanni Stallone), con cui l’AIAS di Partinico ha instaurato un importante rapporto di collaborazione, al responsabile di EnelCuore dott. Fabrizio Romano, agli istituti di credito che hanno dato fiducia al progetto AIAS di Partinico (Banca Unicredit, Banca Nuova Popolare del Mezzogiorno), ad alcune aziende di fama internazionale, tra cui Coca Cola, Salumi Levoni e Anice Tutone e tutti gli altri sponsor locali presenti.Palermo Calcio - Aias di Partinico
Importante anche il contributo economico importante e lodevole di diversi calciatori: fra questi, Giorgio Chiellini, Mario Balotelli, Marco Amelia, Antonio Nocerino, Christian Zaccardo, Mathias Silvestre, Cesare Bovo, Federico Balzaretti, Andrea Mantovani, Matteo Darmian, Emanuele Calaiò, Massimo Mutarelli, Filippo Maniero, Pierluigi Di Già, i gemelli Emanuele ed Antonio Filippini, Daniele Di Donato e Stefsano Morrone, insieme agli ex allenatori del Palermo Calcio Delio Rossi e Giuseppe Sannino.Aias di Partinico Onlus
Un plauso particolare è stato rivolto dal presidente della sezione AIAS a Fabiana D’Urso, sorella della conduttrice Mediaset Barbara, e al dirigente del palermo Calcio Bepi Del Bianco.
“L’auspicio è che il Centro di Riabilitazione possa ottenere in tempi brevi la convenzione con l’Asp 6 di Palermo per erogare terapie riabilitative nei confronti di centinaia di bambini disabili dell’età evolutiva dell’hinterland palermitano – sottolinea Rizzo – il tutto confidando nelle parole del Beato Padre Pino Puglisi e del medico Paolo Anibaldi: “la disabilità è una parte del mondo, non un mondo a parte”.

No Comments

Sorry, the comment form is closed at this time.

× Salve, come posso aiutarti?